La“Riabilitazione corpo-mente-relazione”

Antiche popolazioni in varie parti del mondo sostenevano che se la mente è in pace il corpo non si ammala. È ormai noto che gli stress emotivi, attraverso la folta rete del sistema endocrino, influenzino potentemente il corpo. Anche oggi molti medici sostengono che un individuo in uno stato psicologico precario sia molto più vulnerabile alle malattie.
È altrettanto rinomato che l’esercizio fisico abbatta i livelli stress mentale.

 

Ho pensato quindi di unire le mie competenze ideando una valida alternativa al tradizionale percorso di counseling. Una disciplina che mi permettesse di dare un servizio di consulenza fisica e nel contempo di supporto mentale a:

- coppie in crisi che desiderino ripristinare la relazione (seduta congiunta);
- single appena separati o in via di separazione.

Inoltre:

- individui che stiano affrontando il trauma della perdita di una persona cara (col supporto di uno psicoterapeuta esterno, quando necessario);
- Individui con problemi di sovrappeso che abbiano già tentato di dimagrire senza successo (col supporto esterno di una dietologa ed una psicoterapeuta quando necessario)

La seduta di RCMR è strutturata in due fasi:

-45’ circa di allenamento isotonico/cardiovascolare (con elementi di body building/corpo libero/allenamento con elastici)


-30’ di colloquio con stretching/rilassamento

Le sedute si svolgono in palestra (Audace Palestre Piazza della Repubblica), in un parco (nei periodi idonei), o a domicilio. L’allenamento sarà calibrato in base alle esigenze di ognuno

 

 

 

 

 

 

counseling di coppia

Ascoltare L’altro … ascoltare il proprio cuore … comprendersi … amarsi di nuovo.

Cos’è il COUNSELLING

Il counselling, o counseling come lo scrivono gli americani è’ una relazione d’aiuto per contesti non patologici che si sviluppa in tempi brevi. Molto differente dalla psicoterapia, è indicato per risolvere problemi contingenti che invadano un’unica sfera della vita di una persona (lavorativa, sentimentale o della salute). Laddove il professionista riscontrasse un problema che esuli dalle proprie competenze, come depressione, dipendenza o squilibrio mentale del cliente, avrebbe il diritto e il dovere di inviarlo ad un servizio più consono. Il counselling può svolgersi, a seconda delle esigenze, su un percorso che va da una seduta singola a non più di 12/15 sedute con frequenza tendenzialmente bi-mensile.

- Il counsellor è un facilitatore di quella trasformazione che avverrà amplificando le risorse dell’individuo o del gruppo in questione. La peculiarità di un counsellor sistemico è infatti quella di agire nel rispetto delle credenze altrui senza imporre le proprie e lasciando che il tempo del cambiamento arrivi nel momento giusto

- Il couselling di coppia ha l’intento di far si, attraverso l’impiego di domande mirate, che una coppia che viva un momento di gravi incomprensioni torni a valutare i reciproci punti di vista e a comunicare con serena efficacia. Ciò potrà far riemergere (o emergere ex novo) gli aspetti costruttivi dei singoli e della coppia promuovendo il ritorno dell’armonia.

- Il couselling familiare è indicato per dirimere quelle controversie che spesso si instaurano tra un genitore e un figlio, tra entrambi i genitori ed il figlio/i, tra fratelli, quando la conflittualità ricorrente dei genitori influisca negativamente sui figli o quando l’ingerenza dei suoceri oltrepassi i limiti di tolleranza della coppia.

A chi si rivolge:

- Coppia (marito/moglie; partner omosessuali; conviventi o meno)
- Famiglie con figli
- Un genitore e uno o più figli
- Fratelli
- Coppia con suoceri
- Un coniuge e uno od entrambi i suoceri

 

Contatore visite gratuito